Avventura trekking 5 giorni nella Blue Zone

Descrizione del tour

Il tour proposto è un percorso che attraversa i territori di alcuni Comuni della terra dei centenari, identificata come Blue Zone Sardinia.

L’idea del tour parte dal presupposto che un visitatore possa, attraverso i diversi trekking, avere l’opportunità di visitare i luoghi dove per decenni gli abitanti svolgevano le loro primarie attività e assaporare i piatti fortemente legati alla dieta quotidiana dei centenari ogliastrini e barbaricini. Dunque più che un trekking è un vero e proprio viaggio, un’esperienza intensa, e crediamo gratificante, che permette un’immersione completa tra mare e montagna dove regnano il silenzio e la pace.

La scelta dei luoghi da visitare, la durata, le difficoltà sono state valutate per costruire un percorso con i giusti tempi, consentendo ai partecipanti la conoscenza dei diversi aspetti storico-culturali, archeologici ed enogastronomici ogliastrini. 

Abbiamo scelto la formula del trekking con guida perché crediamo che camminare con un accompagnatore professionista locale, possa aumentare il valore di ogni singolo luogo visitato.

Su richiesta

GIORNO ZERO

easy

Arrivo a Urzulei, paesino di poco più di mille abitanti del nord dell’Ogliastra al confine con le Barbagie, storicamente basato sull’allevamento, da cui provengono prelibate eccellenze come prosciutti e formaggi.

Briefing di benvenuto, aperitivo e illustrazione della 5 giorni.

Località: Urzulei

Primo Giorno: Or Murales e visita di Urzulei

easy

Questo semplice e agevole trekking prevede la visita dell’area Sa Portiscra, luogo di particolare interesse paesaggistico-ambientale storico-culturale. Durante il trekking si visiterà il sito archeologico di Or Murales e proseguendo in un percorso ad anello si attraversano diversi ovili (Barracos) ristrutturati nella zona del Monte Bidiculai nel versante a nord ovest della Codula Elune.

Già appena giunti si trovano subito due ovili ben ricostruiti e una casetta del custode dell’ex Oasi faunistica di ripopolamento del Cervo Sardo, che con un po’ fortuna si può incontrare. In soli 5 minuti si giunge al Villaggio Nuragico di Or Murales dove si possono ammirare e contare un centinaio di capanne del villaggio risalente al 1000-1500 a.c. (bronzo medio e bronzo finale) per proseguire poi in un suggestivo percorso ad anello che permette la visita di altri cinque ovili oltre ad incantevoli punti panoramici.

Nel pomeriggio visita al paese dove si potranno ammirare un importante percorso muralistico, il Museo Etnografico “Andalas de Memoria”, ci sarà inoltre la possibilità, previo un numero minimo di adesioni, di visitare un laboratorio di pasta fresca o di tappeti artigianali.

Difficoltà: Escursionistico (E)

Località: Ogliastra
Lunghezza: 4 km
Dislivello: 180m

Secondo giorno: Nuraghe Mereu - Sa Giuntura

medium

E’ un trekking che conduce al cuore del Supramonte, un’esperienza che inizia subito con l’avvicinamento, un tour in jeep per 13 km che attraversa il più esteso altopiano del Supramonte. Il percorso a piedi sarà caratterizzato da continui incontri e sorprese, come il Tasso Monumentale e la Tomba dei Giganti nel versante ogliastrino, i nuraghi Presethu Torthu e Mereu, che svettano nella maestosa Foresta primaria di Sas Baddes,  sul versante orgolese e ad unire i due territori lo spettacolo de Sa Giuntura,  davanti alle imponenti pareti di Gorropu. 

Difficoltà: “E” Escursionistica.

Località: Urzulei - Orgosolo
Lunghezza: 25 Km circa in 4x4, trekking 9 Km
Dislivello: 530m

Terzo giorno: Punta La Marmora e Villaggio nuragico di Ruinas

medium

Un trekking che porta sulla vetta più alta della Sardegna, lungo un sentiero senza particolari difficoltà tecniche, ma di notevole interesse paesaggistico, ambientale e archeologico. 

Il tour in fuoristrada per l’avvicinamento permette la vista sulla zona calcarea di Su Tonneri,  del monumento naturale di Perda Liana e delle anse del Rio Flumendosa. Non sono rare le occasioni di avvistare animali selvatici come Mufloni e Daini.  Lasciata l’auto si cammina per un tratto a lato di un piccolo fiume, dove spesso l’acqua accompagna i passi con il suo suono rilassante, per poi risalire   e raggiungere Punta Florisa 1791 mslm e Punta La Marmora a 1834 mslm, da dove facilmente in giornate terse si possono osservare le due coste della Sardegna. Sulla via del ritorno in auto si  visita il villaggio nuragico di Ruinas, il più alto della Sardegna, dove è possibile visitare il nuraghe centrale, un pozzo e i resti delle 120 capanne.

Difficoltà: “E” – Escursionistica

Località: Ogliastra
Lunghezza: 9 Km
Dislivello: 550m

Ispuligidenìe, più nota come Cala Mariolu

hard

Dal centro abitato di Baunei si raggiunge in auto l’Altopiano basaltico di Golgo, dove al parcheggio si lasciano le auto. Il trekking, che incontra per un breve tratto il famoso Selvaggio Blu,  si distingue per i panorami mozzafiato,  passaggi costruiti in legno dai pastori locali (Iscalones o Iscalas ‘e fustes), vecchi ovili (Coiles/Barracos), un arco di roccia e infine la perla di Ispùligidenìe, nota col nome di Cala Mariolu, che non ha bisogno di presentazioni,  essendo tra le più conosciute, originali e fotografate spiagge del Mediterraneo e non solo.

Il rientro sarà confortevole e ugualmente avvincente, infatti si percorrerà in gommone tutta la costa da Cala Mariolu al porticciolo turistico di Santa Maria Navarrese, passando anche per le suggestive Cala Goloritzè e Pedra Longa.

percorso caratterizzato anche da piccole arrampicate e disarrampicate che non necessitano di specifica attrezzatura, con rientro in gommone a Santa Maria Navarrese ( costo 30 euro a persona)

Note: Possibilità di rientro a piedi ripercorrendo il sentiero a ritroso.

Esperienza possibile con un numero minimo di 5 persone

Difficoltà:  EE

Località: Baunei
Lunghezza: 6km
Dislivello: 780m

Quinto giorno: Canyon Gorropu

medium

Il soggiorno a Silana non può prescindere da una visita al Canyon di Gorropu che è raggiungibile  con un’affascinante e panoramico sentiero in discesa di 4 km. Il Canyon con la sua peculiarità morfologica, la sua biodiversità e i suoi endemismi è una meta imprescindibile per chi ricerca l’unicità della natura in Sardegna.

Difficoltà: “E” Escursionistica

Località: Urzulei, Orgosolo
Lunghezza: 9km
Dislivello: 50 m. in salita, 750 m. in discesa

Cosa comprende il servizio

  • Organizzazione del Tour
  • Hotel mezza pensione (cena e colazione) per 5 notti
  • Servizio transfer da e per aeroporto
  • Guida locale

Cosa NON comprende il servizio

  • Zaini, borracce per liquidi ed eventuali attrezzature personali
  • Pranzi al sacco, in ovile o ristorante, bevande
  • Tasse di soggiorno e tutti gli extra in genere
  • Transfer in gommone da Cala Mariolu
  • Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “Cosa comprende il servizio”

Fatto con passione da Fare Digital Media

Privacy Policy

Cookie Policy